Bari, 23 luglio 2021 – «Apprezziamo l’impegno dell’assessore Alessandro Delli Noci e dell’intera Giunta regionale per dare slancio alla ripresa delle PMI pugliesi: sono questi gli interventi che danno sostegno e fiducia alle nostre aziende. Ora occorre proseguire su questa strada». Così Francesco Sgherza, presidente di Confartigianato Imprese Puglia, commenta l’approvazione, da parte della Giunta regionale, di alcune modifiche al Regolamento regionale numero 17, “Regolamento della Puglia per gli aiuti compatibili con il mercato interno ai sensi del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea”.

Con tali aggiustamenti viene incrementato il contributo in conto impianti previsto dal Titolo II Capo 3 e Capo 6, misura regionale di sostegno finalizzata a favorire lo sviluppo delle attività economiche delle piccole e medie imprese, facilitandone l’accesso al credito. In particolare, con la modifica degli articoli 37 e 58, si prevede che il contributo aggiuntivo a fondo perduto in conto impianti passi dal 20 al 35 per cento per le piccole imprese e dal 20 al 30 per cento per le medie imprese.

Secondo Sgherza: «il supporto agli investimenti in questo momento storico è un elemento strategico per consentire al tessuto economico pugliese – per la stragrande maggioranza composto da micro, piccole e medie imprese – di essere protagonista di una ripresa solida e duratura.

Confartigianato, insieme alle altre associazioni di categoria maggiormente rappresentative in Puglia, sta da tempo interloquendo con l’assessorato regionale allo sviluppo economico affinché venga realizzato un set di strumenti realmente utili per garantire il massimo slancio possibile alle nostre imprese ad esito della prolungata emergenza sanitaria.

L’incremento della quota a fondo perduto riconosciuto in conto impianti sul Titolo II è centrale in questa strategia tesa a trasferire maggiore liquidità a supporto degli investimenti. Ringraziamo – conclude il presidente –  l’assessore Delli Noci e l’intera Giunta regionale per la sensibilità e la lungimiranza che stanno dimostrando in questa fase. Ora, però, non possiamo mollare: già in questi giorni lavoreremo ancora fianco a fianco con la Regione Puglia per la realizzare ulteriori strumenti da mettere quanto prima a disposizione degli artigiani e delle imprese pugliesi che vogliono ripartire».

Shares
×

Powered by WhatsApp Chat

× How can I help you?