Al via la raccolta delle ciliegie in Puglia, uno dei frutti più amati dai consumatori, con la campagna 2021 che segna una produzione di eccellente qualità con quantitativi in calo a macchia di leopardo per colpa del clima pazzo di aprile con gelate e grandinate. E’ Coldiretti Puglia che fotografa la situazione dei ciliegeti nei campi a poche ore dall’apertura ufficiale della campagna di raccolta, in  ritardo di oltre 10 giorni rispetto all’anno scorso.              

“Nelle zone più interne si registra un calo fino al 60% di ciliegie sugli alberi per colpa delle gelate killer, ma nelle aree più a ridosso del mare la produzione è eccellente anche nelle quantità. Sulle tavole dei consumatori arriveranno prima le ciliegie Bigarreau e Georgia e poi le Ferrovia”, afferma Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

La produzione di ciliegie risulta concentrata nella provincia di Bari che da sola rappresenta il 96,4% della produzione regionale e il 39% del totale nazionale – aggiunge Coldiretti Puglia – con le sue 47 mila tonnellate la provincia di Bari è la prima provincia italiana per produzione di ciliegie raccogliendo il 34% della produzione nazionale.

“La produzione di ciliegie non ha subito gli attacchi della tecnologia, perché è destinata esclusivamente al consumo fresco e per questa ragione devono essere mantenute integre le pezzature, particolarmente consistenti per la ciliegia Ferrovia, la compattezza ed il sapore. Tutto ciò richiede un’accuratezza nelle fasi di coltivazione e di raccolta facilmente riscontrabile, per cui la mano dell’uomo non può essere sostituita dalle macchine”, spiega il presidente Muraglia.

Le ciliegie sono uno dei frutti più amati e con meno calorie – aggiunge Coldiretti Puglia – e contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sono inoltre una fonte da non sottovalutare di sali minerali, come ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo. Presentano, inoltre, oligoelementi importanti, con particolare riferimento a rame, zinco, manganese e cobalto. Le ciliegie contengono melatonina naturale, una sostanza che favorisce il sonno – conclude Coldiretti Puglia – e sono una fonte di antiossidanti, che aiutano il nostro organismo a contrastare l’invecchiamento provocato dai radicali liberi.

Bari, 6 maggio 2021

Shares
×

Powered by WhatsApp Chat

× How can I help you?