“Per un’ecologia del presente. Dialoghi sulla sostenibilità” è il tema del ciclo di seminari online aperti al pubblico organizzati, fino al 21 maggio 2021, nell’ambito del corso di dottorato internazionale in “Diritti e sostenibilità” (XXXVI ciclo) del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università del Salento.
Il prossimo appuntamento è in programma martedì 13 aprile 2021 alle ore 15 su  HYPERLINK "http://bit.ly/linkmeetings" http://bit.ly/linkmeetings sul tema “Sostenibilità: le radici economiche e teologiche dell’ecologia”; dopo l’introduzione del professor Luigi Nuzzo, coordinatore del Dottorato, relazionerà il professor Emanuele Coccia dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales – Paris, dialogando con i docenti UniSalento Raffaele De Giorgi e Alessandra Beccarisi. Questo seminario è organizzato in collaborazione con il dottorato internazionale in “Forma e storia dei saperi filosofici” dell’Università del Salento. I successivi seminari si svolgeranno secondo il seguente programma:
20 aprile 2021, ore 15 – “La sostenibilità nella teoria economica dello sviluppo”; relazionerà il professor Marco Musella dell’Università Federico II di Napoli discutendo con i docenti UniSalento Manolita Francesca e Carlo Mignone;
28 aprile, ore 16 – “Pueblos indigenas, cambio climático y selva viviente”; relazionerà la professoressa Patricia Gualinga Montalvo della Lideresa indígena amazónica del pueblo Kichwa de Sarayacu discutendo con i docenti Giovanni Poggeschi (Università del Salento) e Julio Gaitán (Universidad del Rosario, Bogotá);
6 maggio, ore 15 – “Amministrazione e riforme tra passato e presente”; relazionerà il professor Guido Melis dell’Università La Sapienza di Roma discutendo con i docenti UniSalento Giancarlo Vallone e Massimo Monteduro;
21 maggio, ore 15 – “Gli obiettivi di sostenibilità nel futuro della mobilità nella città e nel territorio”; relazionerà Giulio De Carli, Founder & Managing Partner One Works, discutendo con i docenti UniSalento Luigi Melica e Pierluigi Portaluri.
Lecce, 9 aprile 2021

Shares