L’Assemblea costituirà un momento di riflessione sui temi dell’acqua e della sostenibilità degli ecosistemi nel contesto fluviale, nonché di conclusione della consultazione pubblica del Documento Strategico e di condivisione dello stesso da parte degli attori del Contratto di Fiume.

L’evento si inserisce all’interno dell’Accordo per l’esecuzione delle attività relative al primo progetto pilota per l’implementazione dello strumento dei Contratti di Fiume, stretto tra Regione Puglia e Politecnico di Bari nel 2019 per attuare un processo partecipato da enti e soggetti multilivello e finalizzato alla riqualificazione ambientale e paesaggistica del Canale Reale, il principale corso d’acqua della piana di Brindisi, la cui foce ricade nella Riserva naturale dello Stato di Torre Guaceto.
In attuazione dell’Accordo, per il Contratto di Fiume del Canale Reale è già stato sottoscritto il Documento di Intenti (giugno 2019) e approvato il Dossier di conoscenza (luglio 2020), mentre è in fase di consultazione il Documento Strategico.

Il Politecnico di Bari, che segue attivamente il percorso del Contratto di Fiume fin dal principio, svolge attività di consulenza scientifica e tecnico-operativa per la sua costruzione, e di supporto all’intero processo partecipativo. In particolare, le attività di consulenza hanno riguardato sia gli aspetti idraulici e idrologici del Canale Reale, con la valutazione delle condizioni attuali e future per la sicurezza idraulica del canale, sia gli aspetti paesaggistici, colturali, storici, insediativi e infrastrutturali dei territori urbani e rurali attraversati dal Canale stesso.
I risultati di questo lavoro sono stati raccolti e condivisi all’interno prima del Dossier di conoscenza, già condiviso dai sottoscrittori, e in seguito nel Documento Strategico, in cui alla conoscenza e alla rilevazione delle criticità riscontrate si è affiancata la definizione di obiettivi e azioni da attuare nel medio-lungo periodo e l’individuazione di specifici progetti integrati per una riqualificazione complessiva e multiobiettivo del corridoio fluviale del Canale Reale, in condivisione e accordo con gli attori attivi nel processo.

Shares
×

Powered by WhatsApp Chat

× How can I help you?