Che sarebbe stato un inizio difficile per i campionati giovanili lo si sapeva. Gli effetti dell’evolversi della pandemia stanno mettendo a dura prova le società sportive, in particolare quelle che svolgono attività con i più giovani e che partecipano a vari tornei.
La Showy Boys Galatina, sempre in prima linea con la sua Scuola Volley, è iscritta ai campionati under 19 e under 17 e sta svolgendo regolarmente la preparazione con i suoi allievi in vista, appunto, dell’avvio delle competizioni di categoria.
Nei giorni scorsi, il Comitato Territoriale Fipav di Lecce ha pubblicato il calendario del torneo under 17. A causa, però, della rinuncia a partecipare di alcune società alle prese con la gestione dei protocolli sanitari, i gironi sono stati rimodulati ed alcune partite sono state rimandate in attesa di superare la terza ondata che, in termini di contagi, si sta rivelando pericolosa.
In virtù di queste rinunce, quindi, la Showy Boys è stata inserita dal girone A al girone B con Ruffano, Alessano e Specchia e, di comune accordo, le gare con le prime due società sono state posticipate a maggio e giugno. Con l’attuale calendario, gli allievi della Scuola Volley scenderanno in campo per il debutto stagionale il 15 aprile in casa dello Specchia.
Il Comitato Fipav Lecce ha anche reso noto il calendario del campionato under 19 che vede la Showy Boys impegnata con Alessano-Casarano, Falchi Ugento Beach, Ruffano e Olimpia Sbv. Anche in questo caso, come per il torneo under 17, si inizierà a giocare il 12 aprile con la sfida casalinga con il Ruffano mentre le prime due gare in calendario con Ugento-Taviano e Alessano-Casarano sono rimandate ad aprile e maggio.
Una situazione sicuramente complessa e non facile da gestire per gli organi federali ma anche per le società sportive che devono attenersi a protocolli rigidissimi e garantire ai loro tesserati il massimo della sicurezza in palestra.
La Showy Boys prosegue con grande attenzione nel suo percorso di formazione della Scuola Volley e prepara i suoi allievi a questo inizio dei campionati giovanili che, si spera, non debbano subire ulteriori rinvii. Sarebbe un segnale positivo per tutto il movimento pallavolistico e, soprattutto, per l’evoluzione della pandemia.

Shares
×

Powered by WhatsApp Chat

× How can I help you?