L’Assemblea Generale Ordinaria di Confindustria Lecce, tenutasi il 18 dicembre scorso, ha eletto i sei probi viri ai sensi dell’art. 13 dello Statuto, nelle persone di: Michele Bonsegna, avvocato; Tommaso De Pasquale, Minermix srl; Salvatore De Riccardis – Fonderie de Riccardis Srl, nonché past president; Sandro Matino, avvocato; Andrea Montinari – GMH Srl; Giorgia Marrocco – Pimar srl.

La stessa Assemblea ha eletto i tre revisori contabili: Maria Gabriella Nielli; Maria Luce Refolo e Maurizio Renna, presidente del Collegio, poiché è stato il più suffragato.

I probiviri e i revisori contabili sono organi di controllo dell’Associazione. I probiviri sono sei, di cui almeno quattro da individuare tra imprenditori associati, mentre i revisori contabili sono tre di cui almeno uno deve essere iscritto nel Registro dei Revisori legali. Durano in carica quattro anni e possono essere rieletti per un solo quadriennio consecutivo. Probiviri e revisori sono invitati a partecipare alle riunioni dell’Assemblea e del Consiglio Generale.

Compito dei probiviri è la risoluzione delle controversie di qualunque natura insorte tra i soci o tra questi e l’Associazione, nonché assolvere a funzioni elettorali, interpretative, disciplinari e di vigilanza generale sulla base associativa.

I revisori contabili vigilano sull’andamento della gestione economica e finanziaria dell’Associazione e il loro presidente riferisce all’Assemblea con la relazione sul bilancio consuntivo.

L’Assemblea ha, inoltre, espresso il proprio voto per designare, a norma di Statuto, i sei componenti elettivi del Consiglio generale: Stefania Mandurino – Elios Tours Sas di Mandurino Stefania & C; Giuseppe Nielli – Brains srl; Donato Pascali – Meccanica Meridionale srl; Antonio Quarta – Quarta Caffè Spa; Tiziana Stefanizzi – Edistrice salentina srl; Filippo Surace – Centro di Fisioterapia Surace di C. Surace e Co sas.

Al termine delle votazioni, a norma dell’art. 9 dello Statuto, il presidente Giancarlo Negro ha proceduto alla nomina di altri tre componenti del Consiglio generale: Carlo Cascella – Enel Spa; Antonio Lomuzio – Ferrovie dello Stato; Michela Presta – Tap.

“Si conclude in questo modo l’iter dei rinnovi del Consiglio generale e degli Organi di controllo associativo – ha detto il presidente Negro – salutando e complimentandosi con tutti gli eletti. L’elezione e la scelta dei nuovo componenti del Consiglio generale completa una squadra che si trova ad affrontare un momento davvero delicato per l’intero sistema associativo, ma che ben rappresenta gli equilibri del tessuto economico del territorio e che opererà al meglio nel trovare tutte le strade a supporto della crescita e dello sviluppo. Piccole, medie e grandi imprese sono presenti all’interno dell’Organo di governo allargato dell’Associazione, consentendo così il miglior confronto per la soddisfazione di tutti i bisogni industriali ed occupazionali del Salento”.

Il presidente Negro, augurando un grande in bocca al lupo agli eletti, ha rivolto un sentito ringraziamento ai probiviri, ai revisori e ai componenti del Consiglio generale uscenti, che hanno mostrato grande professionalità, sensibilità e attenzione alla problematiche delle imprese, contribuendo a difendere i valori associativi e dell’impresa.

Shares
×

Powered by WhatsApp Chat

× How can I help you?