Bari, 18 dicembre 2020 – Per la Pubblica amministrazione la trasparenza è solo un adempimento o può rappresentare anche un’opportunità? A questa domanda il Poliba ha dedicato lo scorso 16 dicembre, in occasione della Giornata della Trasparenza, fortemente sostenuta dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, una giornata di lavoro. L’iniziativa, che ha coinvolto, on line, non solo la comunità del Politecnico, ha rappresentato un importante momento di confronto sul livello di trasparenza, di legalità e di sviluppo della cultura dell’integrità nelle pubbliche amministrazioni.
L’evento ha significato inoltre, un’occasione per presentare a tutta la comunità del Poliba le iniziative e le attività intraprese per la valorizzazione della trasparenza e la prevenzione della corruzione nell’ottica del superamento del mero adempimento. Esse infatti, si inseriscono in un contesto che favorisce la condivisione di idee e la cultura della trasparenza. Tra queste, sono state ricordate le azioni proposte nel corso dell’anno, quali: un questionario anonimo di gradimento della sezione Amministrazione Trasparente al fine di migliorarne l’accessibilità e la fruibilità; la predisposizione di un atto organizzativo volto a semplificare il flusso delle informazioni tra i soggetti coinvolti nelle varie fasi di elaborazione, trasmissione e pubblicazione dei dati al fine di consentire le attività di controllo e monitoraggio e pubblicazione dei dati in “Amministrazione Trasparente”; l’aggiornamento della matrice delle responsabilità che individua i soggetti responsabili della trasmissione dei dati inerenti agli obblighi di pubblicazione; l’attivazione della piattaforma informatica per le segnalazioni di illeciti “Whistleblowing” che coniuga il requisito della riservatezza e garanzia dell’anonimato con quello di accessibilità e integrità.
La giornata e i relatori. Dopo la presentazione dei temi e dei lavori, a cura della dott.ssa Francesca Santoro, dirigente, responsabile della Prevenzione, Corruzione e Trasparenza Poliba, sono intervenuti, per i saluti, il Rettore, prof. Francesco Cupertino e il Direttore Generale, dott. Sandro Spataro. Successivamente, sono seguite le relazioni del dott. Pierpaolo Grasso, magistrato della Corte dei Conti con funzioni di Consigliere presso la Sezione Giurisdizionale per le Marche e, in funzione aggiuntiva, presso la Sezione regionale di controllo per la Puglia; del prof. Giovanni Guzzardo, docente del Politecnico di Diritto Amministrativo presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale, del Territorio, Edile e Chimica e del Presidente del Consiglio degli Studenti, sig. Alessandro Ancona.

Shares