Una sola voce per l’Ospedale
Cari concittadini, una nuova unità di intenti coinvolge la nostra collettività. Da domenica mattina tanti
concittadini e lavoratori della sanità si sono messi in fila davanti al nostro gazebo, posto davanti all’ingresso
dell’ospedale, per dare la propria adesione alla campagna in difesa dell’ospedale. Abbiamo inoltre
riscontrato la partecipazione dei Sindaci dei comuni di Galatina e Sogliano, nonché di consiglieri provinciali,
comunali, di sindacalisti del mondo del comparto della sanità e del nostro consigliere regionale Paolo
Pagliaro. Tale rinnovata sensibilità ed interesse ci fa dire che abbiamo intrapreso la giusta strada.
Questa affermazione non vuole essere una pretesa di primogenitura dell’azione a difesa dell’ospedale,
anche se non si può dimenticare che quando, tre anni or sono, è iniziata la nostra campagna di
sensibilizzazione e politica a difesa del nostro ospedale eravamo in pochi. Al di là dell’azione meritoria di
alcune associazioni di volontariato e comitati spontanei trasversali, era unica voce il Consigliere De Pascalis,
con la sua azione sia in Consiglio comunale che nelle aule giudiziarie, con un ricorso a cui anche noi
abbiamo dato la nostra adesione; ed è da allora al nostro fianco nel contrapporsi al panorama politico
locale che riteneva ineluttabile ed immodificabile il piano di riordino ospedaliero e negava persino che il
nostro ospedale fosse destinato alla chiusura.
Forse qualcosa è cambiato. Forse la necessità di affrontare insieme i problemi della pandemia, sia sotto il
profilo della battaglia contro questo maledetto Covid-19, che per la difesa del diritto alla salute ed alla cura
di tutte le altre patologie, spinge a superare gli steccati ideologici e le posizioni preconcette a difesa della
propria parte politica.
Abbiamo applaudito l’azione dei Sindaci di Galatina, Aradeo, Neviano, Sogliano C., Cutrofiano e Soleto che,
al di là dell’appartenenza politica e dei rapporti con il Governo regionale, non si sono tirati indietro dal
richiedere una presa di posizione certa e decisa in difesa del diritto alla salute delle rispettive comunità.
Saremo al loro fianco con la nostra azione politica, perché la difesa della collettività costituisce per noi
dovere supremo.
Applaudiamo oggi la netta e coraggiosa presa di posizione del Partito Socialista che, aderendo alla
campagna in difesa del nostro ospedale, non si è risparmiato da una contrapposizione decisa ad una politica
regionale giudicata miope, malgrado sia sostenuta da una maggioranza di cui essi stessi fanno parte.
E’ un bell’inizio, anche se ancora tante voci mancano all’appello. Per tale ragione, continueremo la nostra
mobilitazione, ringraziando i nostri concittadini che, malgrado le stringenti misure di sicurezza, continuano
a mettersi in fila, in ordine e pazienti, aspettando il proprio turno per firmare l’adesione alle domande che,
con insistenza, continueremo a porre. Rivolgiamo, inoltre, il nostro invito a tutto le forze politiche di
Galatina, il cui sostegno sarà per noi gradito e fondamentale. E’ fondamentale l’azione di tutti, dei cittadini
che con le loro firme danno forza e vigore alle richieste, dei Sindaci che ripropongono nelle sedi istituzionali
le istanze dei concittadini, del Consigliere De Pascalis nella sua meritoria azione giudiziaria per
l’annullamento di atti di riordino ospedaliero illegittimi ed iniqui, nonché le azioni e posizioni politiche dei
partiti ed in primis del Movimento Regione Salento, per la tutela del diritto alla salute dei nostri
concittadini.
Vogliamo, quindi, risposte dal Presidente Emiliano a queste domande: Perché non è possibile organizzare i
posti letto dedicati al Covid solo nel padiglione De Maria e in aree delimitate ed individuate della struttura
ospedaliera? Perché non si possono creare percorsi dedicati Non-Covid, preservando e potenziando

l’operatività della struttura per tutte le patologie Non-Covid? Perché non si potenziano i poliambulatori del
Distretto, al fine di garantire la prevenzione e la cura per tutte le altre patologie?
La nostra mobilitazione in ogni sede continuerà, fino a che non avrem o risposte e fatti concreti, a garanzia
del diritto alla salute dei nostri concittadini.
Avv. Francesco Colaci
Coordinatore del Movimento Regione Salento di Galatina

Shares