PRESENTE ANCHE IN PUGLIA: OBIETTIVO, FARNE LA REGIONE PiU’ “GREEN” D’ITALIA

Gigliola Di Libero, candidata al Consiglio regionale della Puglia nelle circoscrizioni di Lecce e di Bari a sostegno del governatore uscente Michele Emiliano, è consigliere del Comitato etico del Partito Animalista. Quest’anno è stata firmataria di due proposte di legge di iniziativa popolare, presentate presso la Corte di Cassazione di Roma, in favore dei diritti degli animali; ora è impegnata nella raccolta delle firme per portare queste due proposte di legge in Parlamento.


Docente presso la scuola pubblica da 39 anni, titolare della cattedra di Pianoforte e musica da camera presso il liceo musicale “Manzoni” di Latina, di cui è stata la responsabile per sette anni, Gigliola si definisce ciociaro-salentina: salentina di Galatina per parte materna,  ciociara per parte paterna. Nata a Cassino, ha trascorsi infatti la sua infanzia a Galatina, per poi spostarsi dapprima nel Lazio e poi in giro per il mondo per motivi di studio e professionali. Attualmente si divide tra Latina, dove insegna, e Galatina, dove torna continuamente e dove trascorre la maggior parte del suo tempo libero.

Sottolinea l’interessata: “Il mio sostegno e quello del Partito Animalista al governatore uscente scaturisce dal fatto che Emiliano è stato il politico che ha aperto le porte ai diritti degli animali. Stiamo affrontando una competizione elettorale molto importante. Per la prima volta ci presentiamo alle Regionali non solo per incidere legislativamente sulle questioni legate ai diritti degli animali – puntando alla creazione del primo Assessorato al Benessere e Tutela Animale e a tutta una serie di progetti mirati – ma anche per affrontare in maniera concreta tematiche di fondamentale importanza per tutti i cittadini pugliesi: sanità, salvaguardia del mare e della biodiversità, agricoltura, trasporti, diritti di tutti, animali e umani.  I salentini sono orgogliosi della loro terra, sanno di vivere in un luogo considerato tra i più belli al mondo e sono consapevoli del fatto che le enormi bellezze e i punti di forza di questa terra vanno protetti, salvaguardati e potenziati. Parlando con molti di loro, mi sono resa conto di quanto siano delusi dalla politica e senza alcuna voglia di andare a votare, ma hanno mostrato grande interesse ed entusiasmo sentendo che il Partito Animalista c’è. Io, infatti, mi sono candidata perché sono decisa a mettere le mie competenze e la mia passione al servizio di una terra che amo, la Puglia, e soprattutto per il Salento, in cui sono radicate le mie radici a forma di ulivo secolare”. 

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares