Venerdì 11 settembre vi aspettiamo in piazza Umberto I, Copertino(LE) alle ore 20:00 per un comizio dove spiegheremo le ragioni del NO, lo faremo da Partito che non è presente in parlamento e che all’interno del parlamento non vede alleati ma solo partiti nemici dei lavoratori che differiscono fra di loro solo a parole.
Diremo NO perché:
⦁ non è con la riduzione della rappresentanza che si risparmiano i denari pubblici, ma con la riduzione degli stipendi dei parlamentari
⦁ perché il SI rappresenterebbe un ulteriore ostacolo per i partiti che non hanno l’appoggio economico e politico dei potenti. Le attuali leggi elettorali bastano ed avanzano a far si che i “grandi” restino dentro ed i piccoli fuori
⦁ la riduzione dei parlamentari faceva parte del piano della loggia Massonica P2 di Licio Gelli
⦁ l’unica volta in cui in Italia è stato ridotto il numero dei parlamentari è stata durante il Fascismo
⦁ (punto più importante) perché lo stato e la politica sono strumenti e bisogna guardare oltre lo strumento per vedere mano e testa di chi le utilizza e perché.
I guadagni dei padroni sono così grandi da far arrossire anche il più privilegiato dei politici. Sebbene questi politici abbiano fatto da sicari e da maggiordomi alla classe padronale, facendone gli interessi a discapito dei lavoratori, ci opponiamo alla retorica dell’antipolitica che vuole nascondere il problema principale: la politica non dovrebbe servire i padroni, il potere dovrebbe essere dei lavoratori per i lavoratori, il padrone non dovrebbe esistere.

Interverranno i seguenti membri del PC: Vito Maiorano (Copertinese, Avvocato), Francesco Trinchera (membro del Comitato Regionale), Andrea Scarpa (segretario federazione provincia di Lecce)

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares