L’Assemblea della Sezione Industrie Alimentari di Confindustria Lecce ha eletto nei giorni scorsi presidente per il quadriennio 2020/2024 , amministratore unico di Spinel Caffè srl, l’impresa di famiglia, fondata nel 1963 dal papà Vincenzo.

La Spinel Caffè, grazie all’inserimento della seconda generazione, è cresciuta e, dopo essersi consolidata nella distribuzione automatica di bevande calde, fredde e prodotti di ristoro, ha avviato, nel rispetto dell’ambiente, un impianto moderno per la torrefazione e produzione di caffè in grani e macinato con una clientela a carattere nazionale ed estero. L’azienda ha, contestualmente, dato vita a linee di confezionamento di caffè in cialda, che distribuisce direttamente mediante una rete di macchine da caffè installate nel Settore Office Coffee Service (negozi, uffici, aziende) e nel Settore Ho.Re.Ca. (hotel, ristoranti, catering). L’Azienda, su input proprio del neo presidente, ha lanciato dal 2013 la catena di Self Store “Spinelli Caffè h 24”, luoghi di ristoro moderni, dalle porte sempre aperte, che rappresentano la nuova frontiera del consumo fuori casa.

Nel corso dell’Assemblea la Sezione ha, inoltre, eletto il delegato al Consiglio Generale Maurizio Zecca -Birra Salento- ed i componenti del Consiglio della Sezione, che risulta così composto: insieme al presidente Spinelli, Giuseppe De Rinaldis – San Demetrio; Rocco Martinucci – Martinucci srl; Giovanni Pedone – Birrificio Capo d’Otranto; Fernando Primiceri – Primoljo; Angela Ricchiuto – Forno Pronto; Rocco Catamo – Rocco Food; Giovanni Campobasso – Pastificio Abatianni; Gabriele Greco – Campi della Salute.

Nel Comitato Piccola Industria è stato nominato Stefano Garofano – Azienda Monaci.

L’Assemblea è stata aperta dal discorso di commiato del presidente uscente Maurizio Zecca, il quale ha ringraziato i Colleghi per gli anni di grande attività e di condivisione vissuti insieme nell’ottica della crescita e del superamento delle criticità del comparto. “Tanti sono i passi in avanti compiuti dal settore – ha detto Zecca – ma restano ancora da affrontare problematiche scottanti ed urgenti per far sì che le produzioni di qualità e di eccellenza del territorio vengano valorizzate sempre di più. Resta aperta la grave ferita dell’olivicoltura salentina, per la quale auspichiamo che gli olivi tornino ad essere presto maestosi e preziosi alleati dei produttori. Sono certo che Cesare Spinelli saprà affrontare, con l’appoggio di tutti, tali questioni contribuendo anche alla crescita della Sezione”.

“Raccolgo un testimone importante da parte del Presidente Zecca – ha detto il neo eletto Cesare Spinelli –  che ha lavorato e si è speso con passione, impegno e dedizione in questi anni per una Sezione che oggi è coesa, rappresentativa, forte. Spero di continuare nella sua scia: sono consapevole delle responsabilità che assumo nel rappresentare la Sezione Industrie Alimentari sul territorio e ringrazio pertanto per l’unanime fiducia accordatami dai Colleghi. L’obiettivo è quello di interpretare al meglio le istanze di un settore fondamentale dell’economia del nostro territorio, che è fatto non solo di lavoro e impegno ma anche e soprattutto di storia, di cultura, di tradizioni. Il Salento è una terra di periferia, di arrivo e non di passaggio, difficile, a volte spigolosa, che però è fertile, attrattiva, ricca di risorse e di uomini coraggiosi. Ha nei suoi prodotti e nelle persone che lavorano nelle aziende una grande forza, che deve essere tutelata e nel contempo valorizzata”.

Il presidente di Confindustria Lecce Giancarlo Negro, che ha partecipato ai lavori dell’Assemblea, si è complimentato con il presidente uscente Zecca, per il grande lavoro portato avanti in questi anni, e rivolto un in bocca al lupo al presidente Spinelli e ai neo eletti per le sfide che il comparto alimentare ha ancora da affrontare e superare.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares