Oggi dei nostri delegati sono andati a dare supporto allo sciopero dei lavoratori della CHN Industrial di Lecce dove si rischia chiusura e delocalizzazione: solo a Lecce sono 700 famiglie che ora vivono nella paura più totale.

Eppure il lavoro non manca e si lavora anche con straordinari, nei festivi, di notte, sempre. A Lecce sono anche confluiti lavoratori da altri impianti chiusi.

La CNH Industrial N.V. (naamloze vennootschap) è un gruppo industriale italo-statunitense, che attraverso i suoi marchi progetta, produce e commercializza macchine per l’agricoltura e le costruzioni, veicoli industriali e commerciali, autobus e mezzi speciali, oltre ai relativi motori e trasmissioni, e a propulsori per applicazioni marine.

È una multinazionale di diritto olandese, con sede legale ad Amsterdam e domicilio fiscale a Londra (Inghilterra).

Se fosse per noi questa importante produzione sarebbe nazionalizzata, i suoi profitti socializzati ed i posti di lavoro sarebbero salvi. Si rischia invece che un’altra multinazionale con la sede legale e fiscale all’estero prenda soldi pubblici per continuare a far guadagnare una manciata di padroni (com’è successo con FCA e Benetton) oppure che l’azienda decida di delocalizzare e portarsi via posti di lavoro e mezzi di produzione dopo aver preso tanto dal territorio.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares