Il lungo periodo di quarantena causa covid19 ci ha dimostrato come lo sport assuma un posto
fondamentale per il benessere psico fisico dell’individuo. Lo sport, però, non è soltanto esercizio
fisico “fai da te”, necessita del supporto fondamentale di professionisti esperti nelle varie discipline,
della giusta programmazione e degli spazi decorosi.
A Galatina lo sport è praticato da amatori e professionisti che, singolarmente o in associazione,
investono proprie energie, tempo e denaro praticando con passione le più disparate discipline,
raggiungendo ottimi risultati anche a livello agonistico nazionale ed internazionale, dando lustro alla
Nostra Città. Detta passione sportiva, però, non è adeguatamente supportata dalle Amministrazioni
Comunali che si sono susseguite negli ultimi anni.
Le poche strutture sportive comunali di nuova costruzione sono vuote cattedrali nel deserto, servite
solo per mero spot elettorale. Inoltre, la maggior parte delle strutture sportive comunali galatinesi
mostra inesorabilmente i segni del tempo e delle mancate manutenzioni ordinarie e straordinarie,
dimostrandosi inadeguate alle esigenze della pratica sportiva moderna. Tutto sembra lasciato al caso
o, al più, alla buona volontà di associazioni private, scontrandosi con inevitabili criticità economiche
che, già prima dell’inizio di questo difficile periodo, hanno visto molti cittadini allontanarsi dallo
sport.
La mancanza di programmazione a lungo termine delle ultime Amministrazioni Comunali è da
ritenersi principale causa di questa triste situazione. Solo 19 società galatinesi si sono iscritte all’albo
comunale delle associazioni sportive 2019-2020, le altre sono scoraggiate dalla farraginosa
burocrazia e dalla mancanza di regole certe. A Galatina, infatti, sembra diventata consuetudine per le
Amministrazioni assegnare le inadeguate strutture sportive comunali con singole deliberazioni di
Giunta, a breve termine e con affido diretto con non ben chiari criteri di scelta. Numerose associazioni
sportive galatinesi chiedono, ormai da anni, che vengano stilati regolari bandi di gara per la gestione
delle strutture esistenti.
Siamo certi che, dopo questo lungo periodo di sosta forzata, le associazioni sportive galatinesi
meritino maggior considerazione da chi, oggi, amministra la Città di Galatina.
Federico Vergine, Movimento Regione Salento – Galatina, delega allo sport e politiche giovanili.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares