Bari, 25 giugno 2020 – Sin dalle prime disposizioni governative, dovute all’emergenza COVID 19, il Politecnico di Bari ha dovuto riorganizzare e rimodulare le sue attività: dal lavoro interno dei suoi dipendenti (smart-working) alla didattica per gli studenti, ponendosi, da subito, anche a servizio al territorio. L’iniziativa del Poliba, RIAPRO, ha consentito alle aziende private la consulenza necessaria per la riconversione e la produzione di accessori di protezione anticovid, ma ha anche permesso studi e sperimentazioni su dispositivi e nuovi materiali.
E’ nel solco di supporto e consulenza scientifica al territorio, alle aziende, anche di altro settore, tenute a rispettare le norme sulla sicurezza nell’ambito delle proprie attività, che si pone l’accordo (unico nel suo genere) del Politecnico con la società barese, “Spazio Eventi”, leader nazionale nel settore dell’organizzazione di eventi pubblici; unica azienda del Sud ad aver organizzato nel 2017 alcuni degli eventi dell’ultimo G7, tenutisi a Roma, per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
L’accordo prevede la realizzazione di un nuovo modello di gestione degli eventi ai tempi del coronavirus che stabilisca scientificamente le linee guida e le prassi concrete per organizzare un evento sicuro: dalla gestione efficace all’allestimento funzionale.
Nello specifico, l’accordo, prevede la progettazione e la consulenza architettonica di luoghi, percorsi, procedure, nonché le indicazioni che la società di servizi dovrà tenere in considerazione al fine di organizzare eventi, anche di grandi dimensioni.
L’intesa, sottoscritta dal Rettore del Politecnico di Bari, Francesco Cupertino e dall’amministratore di “Spazio Eventi”, Vittorio Rinaldi, potrà contare sulle competenze tecnico-scientifiche di un pool di esperti e ricercatori coordinati dal pro Rettore, Loredana Ficarelli e sul know how organizzativo e gestionale della stessa società.
L’accordo segna un impegno importante su entrambi i fronti: quello accademico, che mette a disposizione le proprie conoscenze scientifiche ed i propri esperti, e quello imprenditoriale che, nonostante il momento di crisi e di instabilità, vuole investire risorse economiche e professionali per un nuovo modello di gestione degli eventi, fiere e congressi replicabile su larga scala.
Entrambe le parti, dovranno, di volta in volta, prendere in considerazione, ai fini del progetto dell’evento: forme e dimensioni, materiali, distanziamento tra le persone, vie di accesso dedicate, limitazione del numero degli ingressi, utilizzo di sistemi di prenotazione e assegnazione posti on line, percorsi interni differenziati, sanificazione costante, riciclo e filtro dell’aria negli ambienti chiusi, disposizione in sicurezza delle sedute in platea.
Particolare rilevanza potrà assumere, da subito, la spendibilità della collaborazione di “Spazio Eventi” con il Politecnico nell’ambito della progettazione e allestimento degli spazi della prossima edizione della Fiera del Levante, in programma a Bari ad ottobre, di cui la società “Spazio Eventi” e allestitore ufficiale o della location, Cava del Sole, dedicata a Matera Capitale della Cultura 2019.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares