A volte, dal punto di vista di un figlio, i genitori sono difficili da capire. Vi sono differenze tra generazioni. Ma, a dire il vero, questo non costituisce una barriera. Quando si è deboli si ha la tentazione di rifugiarsi in bugie e sotterfugi e sono questi a creare le barriere. I figli possono riconciliare le diverse vedute con i loro genitori. Prima che avvenga una lite si può per lo meno cercare di parlarne tranquillamente. Se il figlio è sincero ed onesto, l’appello non può che arrivare a segno. Spesso è possibile raggiungere un compromesso che entrambe le parti comprendano e su cui possano essere d’accordo. Non è sempre facile andare d’accordo con gli altri, ma si dovrebbe cercare di farlo. Non si può trascurare il fatto che, quasi sempre, i genitori agiscono in base ad un intenso desiderio di fare ciò che ritengano sia la cosa migliore per il figlio. I figli sono in debito verso i genitori per l’educazione che hanno ricevuto, se i genitori gliel’hanno data. Nonostante alcuni genitori siano così ardentemente indipendenti da non accettare alcuna ricompensa per aver fatto il loro dovere, rimane pur vero che, spesso, arriva il momento in cui tocca alla generazione più giovane prendersi cura dei propri genitori. Qualunque cosa accada, ci si deve ricordare che essi sono glu unici genitori che abbiamo e come tali devono essere rispettati ed aiutati, a prescindere da tutto. Fa parte della via della felicità essere in buoni rapporti con i propri genitori, o con coloro che ci hanno allevato. 

 

Dà un Buon Esempio

Noi influenziamo molte persone. Questa influenza può essere buona o cattiva. Se vivi seguendo queste regole, darai un buon esempio. Le persone che ci vivono accanto, che l’ammettano o meno, non possono che esserne influenzate. Chiunque tenti di dissuaderti dal farlo, in realtà o vuole danneggiarti o ha secondi fini. Ma, in fondo in fondo, anch’egli ti rispetterà. A lungo andare le tue possibilità di sopravvivenza aumenteranno, poiché gli altri, così influenzati, costituiranno una minaccia inferiore. E ci sono anche altri benefici. Non sottovalutare l’effetto che puoi avere sugli altri semplicemente menzionando queste cose e dando tu stesso un buon esempio. La via della felicità richiede che si dia un buon esempio.

 

La Via della Felicità è il primo codice morale basato interamente sul buon senso. La prima pubblicazione risale al 1981, e lo scopo è di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’Uomo. La Via della Felicità inoltre detiene un record del Guinness dei Primati quale libro secolare più tradotto al mondo. Scritto da L. Ron Hubbard, riempie il vuoto morale in una società sempre più materialista, con i 21 precetti fondamentali che guidano una persona ad un miglior tenore di vita.

 

Vista la situazione nazionale i volontari vogliono invitare chiunque a fare il corso gratuito online (https://www.laviadellafelicita.org/course/) sui precetti della guida al buon senso, che comprende la visione del documentario e lo svolgimento di quiz per la comprensione.